memoria e generazioni

Cosa rende un gruppo di persone “una generazione”? che è un modo di chiedersi cosa rende uguali uomini e donne che condividono lo stesso tempo, e quindi probabilmente gli stessi vissuti. Una risposta tra le tante si trova nel libro di Marc Bloch sulla società feudale, come ricordava lo storico medioevista Alessandro Barbero, nella puntata di Damasco di martedì 27 febbraio (RadioRai3), scaricabile ancora dal sito. Magnifico racconto di un libro di storia, che parla tra l’altro delle condizioni di vita e dell’atmosfera mentale, delle “maniere di sentire e di pensare”, della memoria collettiva che è alla base dell’idea stessa di generazione. Memoria che non è solo nella mente, ma anche (e soprattutto) nei corpi.

(post destinato agli studiosi di comunicazione)

1 Response to “memoria e generazioni”


  1. 1 Roberta Bartoletti marzo 11, 2007 alle 4:54 pm

    Lorenzo mi fa presente che quella puntata del programma non è più scaricabile come MP3 dal sito di Radio Rai3, suggerisco a chi fosse interessato di usare iTunes.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




DasBuch

Flickr Photos

Altre foto
Creative Commons License
Immagini e testi in questo blog, ove non specificato diversamente, sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: