Pregnant Barbies

La critica maggiore che viene mossa alla bambola della Mattel, mi pare, è quella di essere irrealisticamente bella e fashionista. Fuori dal mondo, dalle sue banali e faticose quotidianità.
Mi ha sorpreso quindi tanto scoprire che tra i fallimenti di mercato della Mattel va annoverata una Barbie incinta, con tanto di pancione magnetico con infante incorporato. Il modello è del 2002, in realtà la bambola incinta non è Barbie ma la sua storica amica Madge, che sta aspettando il suo secondo figlio e ha pure un marito.

319mc0zbvzl_ss400_31bq18t33jl_ss400_

L’articolo è stato ritirato dagli scaffali dei supermercati negli Usa a causa delle reazioni innorridite dei consumatori, preoccupati di eventuali gravidanze delle loro figlie pre-adolescenti, mentre la Mattel pensava che il prodotto potesse offrire ai bambini uno spunto di riflessione e conversazione sulla nascita dei loro fratellini.
Così come ho trovato diversi commenti innoriditi degli utenti di vari social network e blog dove sono state pubblicate immagini di Barbie incinte, nella variante autentica o in vari fake.

Due riflessioni.
1. Ma se il problema della Barbie è la sua inadeguatezza al mondo reale, perchè fa tanto scandalo un’amica incinta? Sottolineo che molti commenti recitano testualmente “che schifo”: fa schifo la gravidanza? la pancia della Barbie? il feto cresciuto? Mi inquieto.
2. Se la Barbie incinta (Madge, in realtà) fa tanto schifo, perchè su Amazon la vendono a un prezzo compreso tra i 350 e i 750 dollari come prodotto raro, ai collezionisti di Barbie? Così come tra i tanti commenti schifati alle Barbie incinte, autentiche o fake, si intervallano le richieste di acquisto dei collezionisti di Barbie, incuranti – da fan – delle controversie generate dal prodotto.

Segnalo il video di Mike Mozart dedicato alla Barbie incinta, della serie giocattoli fallimentari.

Annunci

3 Responses to “Pregnant Barbies”


  1. 1 Pedro aprile 18, 2009 alle 10:34 am

    Forse parte del fascino della barbie è rappresentare un ideale di femminilità allo stesso tempo conforme al patriarcato e libera delle attività domestiche e la cura dei figli.
    Una barbie incinta è una semplice donna. Peggio, una donna che ha perso il suo tanto ammirato corpo snello.
    Se Superman fosse solo Clark Kent non sarebbe degno di nota…

    Inoltre il fascino dei collezionisti fa pensare all’idea della donna (specialmente se incinta) come mostro, ovvero ciò che fa paura, e provoca ammirazione allo stesso tempo. Basta pensare a chi colleziona insetti…

  2. 2 Roberta Bartoletti aprile 18, 2009 alle 12:40 pm

    grazie del commento Pedro, infatti penso anch’io che in fondo la donna incinta viene allo stesso tempo esageratamente celebrata nella sfera pubblca e nel profondo considerata come qualcosa di inquietante, e il caso di questa “strana” Barbie forse fa scalpore proprio perchè porta alla superficie questo conflitto dalle radici profonde.

  3. 3 Pedro aprile 23, 2009 alle 3:08 pm

    ho trovato su internet qualcosa “buono da pensare”:

    si tratta della pubblicità di una birra senza alcool sponsorizzata da una donna incinta.

    http://www.adrants.com/2006/09/its-official-hot-pregnant-women-to-replac.php#comments


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




DasBuch

Flickr Photos

Altre foto
Creative Commons License
Immagini e testi in questo blog, ove non specificato diversamente, sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: