consumi armeni

sono un po’ pigra, faccio un post solo di figure… o quasi.
al ritorno da Yerevan, dal congresso dell’Iss, ho pensato al mondo dei consumi armeni, pieno di contrasti, dal vino locale venduto in bottiglie di plastica sotto al sole lungo strade dimenticate da dio ma all’ombra del mitico monte Ararat, ai negozi di griffe europee incastonate con le loro vetrine chic in cornici di marmo in edifici in stile sovietico fatiscenti. dai mercati alimentari che ricordano i retrobottega dei fruttivendoli italiani degli anni Settanta ai taxi ricavati da vecchie auto sovietiche affiancati da fiumi di Suv con i vetri oscurati. ecc ecc.
pesci d’acqua dolce che sembrano mostri marini e fresche erbette da avvolgere in pani piatti che sembrano piadine…

qualche traccia visiva nelle immagini di una fotografa pigra e timida, che ha dimenticato di fissare digitalmente tante cose viste, che comunque continua a ricordare…

DSCN1932

Altre fotografie come questa su Forum giovani sociologi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




DasBuch

Flickr Photos

Creative Commons License
Immagini e testi in questo blog, ove non specificato diversamente, sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: