la morte dell’inconscio

Può sembrare una notizia tragica. secondo me comunque è qualcosa di cui preoccuparsi.
Così come qualcuno afferma che la coscienza, per come la conosciamo noi moderni, non è sempre esistita ma è comparsa come risultato dell’evoluzione della mente umana nel suo rapporto con il mondo, così l’inconscio, “scoperto” all’inizio del Novecento, potrebbe un giorno eclissarsi.
Di questo se ho ben capito scrive Massimo Recalcati nel suo ultimo libro, che mi consiglio.

2 Responses to “la morte dell’inconscio”


  1. 1 marika gennaio 27, 2010 alle 12:20 pm

    beh,dopo aver letto l’intervista all’autore su Repubblica,è un libro che consiglio anche a me🙂


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




DasBuch

Flickr Photos

Altre foto
Creative Commons License
Immagini e testi in questo blog, ove non specificato diversamente, sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: